Corte Costituzionale, Ordinanza 136 dell'1/07/2021

Studio Legale
Maria Teresa De Luca
Bilancia
Studio Legale
Maria Teresa De Luca
Vai ai contenuti

Corte Costituzionale, Ordinanza 136 dell'1/07/2021

Studio Legale MT De Luca
Pubblicato da Maria Teresa De Luca in Ordinanze Corte Costituzionale · 2 Luglio 2021
«Per costante giurisprudenza costituzionale, l’omessa o insufficiente descrizione della fattispecie oggetto del giudizio a quo – non emendabile mediante la diretta lettura degli atti, preclusa dal principio di autosufficienza dell’ordinanza di rimessione, determina l’inammissibilità della questione di legittimità costituzionale, in quanto impedisce di verificare la sua effettiva rilevanza (da ultimo, ex plurimis, ordinanze n. 108 del 2020, n. 203 e n. 64 del 2019, n. 191 e n. 64 del 2018, n. 210 del 2017)» (ordinanza n. 147 del 2020);
che, nel caso di specie, l’insufficiente descrizione della fattispecie impedisce di verificare l’effettiva “medesimezza” del fatto punito dalla norma amministrativa e da quella penale, e di svolgere qualsiasi considerazione circa l’identità o complementarietà degli scopi perseguiti dalle due previsioni sanzionatorie;
che non è pertanto possibile verificare i presupposti di applicabilità della garanzia del ne bis in idem di cui all’art. 4 Prot. n. 7 CEDU, e, dunque, acclarare se il rimettente debba fare applicazione del censurato art. 649 cod. proc. pen., sicché risulta indimostrata la rilevanza della questione, con conseguente sua manifesta inammissibilità"



© 2020-2021 Studio Legale Avv. Maria Teresa De Luca
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Webmaster: Edoardo De Luca
E-mail: edolabservizi@gmail.com
Torna ai contenuti